Anche i russi dicono “UNO” !!!

Per raggiungere la città di Mosca, abbiamo usufruito di uno dei treni della celebre Transiberiana, la ferrovia che collega la capitale con le lontane terre della Siberia.

È stato il primo di una serie di cinque viaggi che affronteremo nelle prossime settimane, per spostarci da qui a Pechino, passando per la Mongolia (ferrovia Transiberiana e Transmongolica).

La nottata si preannunciava insolita poiché, avendo deciso di viaggiare sempre in terza classe, eravamo consapevoli che avremmo incontrato pochi turisti: di fatto eravamo gli unici all’interno di un vagone di ben 50 cuccette.

Il destino ha voluto che i posti assegnati fossero situati accanto a quelli di alcuni personaggi davvero particolari: un’anziana signora di Irkutsk con origini mongole e una coppia di giovani sposi di ritorno da un breve periodo di vacanza.

Il ragazzo ci racconta di essere un militare, impegnato per chissà quale motivo (non riusciamo a capirlo, ma dice di essere in “missione top secret”) in un lontano paese, agli estremi confini della Siberia. Comunicare è difficile. Dei tre, solo lui conosce qualche parola d’inglese. Ma tutto ciò non ha importanza. Non serve parlare la stessa lingua per bere e mangiare noccioline in compagnia!!

Non è l’ostacolo linguistico ad impedirci di iniziare un lunghissimo e quasi estenuante torneo di …”UNO”… il famoso gioco di carte!!!!

La simpatia travolgente dei due giovani coinvolge anche la signora, che inizialmente pareva restia a stabilire qualunque tipo di contatto con noi.

Lei diventa la “segnapunti ufficiale” del torneo.

Risate ad alta voce, disegni, numeri, gesti, parole italiane e russe che si mischiano ad un inglese stentato… alla fine il risultato è garantito, il viaggio “vola” all’insegna del divertimento ( e di litri di birra per la coppia!!!).

Questa nottata ha dell’incredibile e la ricorderemo sicuramente.

 

Lasciami un commento

8 thoughts on “Anche i russi dicono “UNO” !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.